A0131
 
A0131
Главная / Personalia
 
Personal Data
Title Saint George
Dating 1405?
Location Mantua (Mantova)
Type of the object statue
Place of manufacturing Cattedrale di San Pietro a Mantova, Italy
Place of exposition Museo Diocesano in Mantua, Italy
Date of manufacturing tra il 1401 e il 1406
Artist Dalle Masegne brothers (Jacopo and Pierpaolo)
Comments

Dalle Masegne Pier Paolo e aiuti
(attivo nel Duomo di Mantova 1401-1406)
Statua di san Giorgio
sec. 15° --inizio --
marmo
cm 124 x 50 x 32,5
dalla cattedrale (Mantova)
inv. 418

La statua, scolpita a tutto tondo, raffigura l'immagine di S. Giorgio, rappresentato come un giovane guerriero che uccide e calpesta un drago. Il santo, che tiene la testa chinata verso il basso, in direzione del mostro sconfitto, indossa una corazza completa di guanti e scarpe a punta, imbottita sul petto e incavata alla vita. La mano sinistra e appoggiata al fianco sopra una lunga spada, mentre quella destra, un tempo reggente una lancia, e alzata vicino alla spalla. I piedi poggiano sul drago, la cui testa, non levigata, e frutto di un restauro. La scultura era posta nel Duomo, sull'architrave interno della porta dell'ambulacro che conduce alla cappella della Vergine Incoronata. La sua presenza in questo luogo e testimoniata dal D'Arco (Delle arti e degli artefici di Mantova, I, Mantova 1857) gia nel 1840, che la identifica erroneamente con un S.Michele Arcangelo, per l'aggiunta alla statua, in un'epoca imprecisata, di attributi metallici non pertinenti. La nuova proposta interpretativa e fornita dal Paccagnini (S. Giorgio che uccide il drago, in Pisanello alla Corte dei Gonzaga. Mantova, Palazzo Ducale. Catalogo della Mostra, Venezia 1972, p.48) quando, all'inizio degli anni settanta, l'opera viene spostata a Palazzo Ducale, dove rimane provvisoriamente fino al suo definitivo trasferimento, nel 1983, al Museo Diocesano. Al medesimo studioso si deve l'attribuzione del pezzo allo scultore veneziano Pier Paolo Dalle Masegne, attivo alla fabbrica del Duomo tra il 1401 e il 1406. A lui erano state commissionate da Francesco Gonzaga, Signore di Mantova, nel contratto del 28 ottobre 1401, pubblicato da Marani (Nuovi documenti mantovani su Jacobello e Pietropaolo dalle Masegne, "Atti e memorie della Accademia virgiliana di Mantova", n.s., 32 1960b, pp.76 nota 11, 77, 95), le sculture della facciata. Tra queste vi era un S. Giorgio, da collocare sopra la punta del frontone triangolare della cappella di destra. E ipotizzabile che la nostra statua sia proprio quella menzionata nel contratto sopraccitato; tanto piu che le caratteristiche formali del S. Giorgio sono in pieno accordo con lo stile di Pier Paolo, come denotano l'accento ritrattistico del viso sereno e tranquillo, l'armonia e l'eleganza aggraziata dell'atteggiamento e l'equilibrio e la solidita della figura ben piantata, riscontrabili pure nel coevo e piu raffinato S. Teodoro del Palazzo Ducale di Venezia (foto in WOLTERS, La scultura veneziana gotica dal 1340 al 1460, Venezia 1976, cat.143, figg.496, 498), opera dello stesso autore, con la quale la scultura mantovana condivide anche il tratto distintivo del sorriso e la lavorazione dei particolari, quali le ciocche della capigliatura, gli occhi e il naso. Nel S. Giorgio non si ritrova invece il ritmo flessuoso e scorrevole proprio dello scultore veneziano, ma questo puo essere attribuito all'intervento di collaboratori nell'esecuzione o forse al pesante restauro subito dall'opera intorno alla meta dell'Ottocento, che ha offuscato in parte i suoi caratteri originari, donando al marmo, raschiato e lisciato, una sgradevole e artificiosa superficie lucida.

My gauntlets are a copy from the St. George sculpted by the Dalle Masegne brothers (Jacopo and Pierpaolo), now in the Museo Diocesano in Mantua (c. 1400)

(Link)
Nel 1400 Pierpaolo aiuto Iacobello nella realizzazione delle facciate della Cattedrale di San Pietro a Mantova, opera andata distrutta (riprodotta in un dipinto di Domenico Morone oggi conservato presso il Palazzo Ducale).

Images
Вверх страницы